Futsal Futbol Cagliari - Official Website

NEWS - FFC OSPITA BELLATOR FERENTUM. PODDA: GARA INSIDIOSA, MA ABBIAMO LE ARMI GIUSTE PER VINCERE

Pubblicazioni

NEWS

FFC OSPITA BELLATOR FERENTUM. PODDA: GARA INSIDIOSA, MA ABBIAMO LE ARMI GIUSTE PER VINCERE

Pubblicato il: 11/11/2017 - 10:08
Scritto da: Addetto Stampa - Matteo Piga
Stampa Articolo


Dopo i passi falsi della sesta e settima giornata di campionato e la rinascita di domenica scorsa contro lo Sporting Lokrians, la Futsal Futbol Cagliari torna davanti al pubblico del PalaConi per confermare le buone indicazioni portate a casa sette giorni fa. Di fronte (fischio d’inizio domenica alle 15.30) ci sarà l’insidiosa Bellator Ferentum di Jessica Will pronta a dare battaglia a Vargiu e compagne. Le laziali, con una gara in più, viaggiano a quota 12 punti in classifica e guardano da vicino la Ffc che vuole confermare i passi avanti fatti contro lo Sporting. Ma le ragazze guidate da mister Diego Podda vogliono anche riprendere definitivamente la marcia per lanciarsi in previsione della lunga settimana che vedrà le rossoblu impegnate anche mercoledì (15 novembre a Cagliari) per il turno di recupero contro la corazzata Pescara, prima del consueto appuntamento domenicale (contro Breganze). Ma il primo passo sarà quello contro Bellator, per una gara insidiosa che mister Podda non vuole sottovalutare.


Dopo le sconfitte c’è stata la reazione contro lo Sporting. Sconfitte ormai alle spalle?  


Si. Abbiamo avuto un piccolo passaggio a vuoto, soprattutto per colpa nostra. Credo che sia stato necessario anche per provare gli equilibri e capire qual è la giusta dimensione della squadra. Noi lo abbiamo capito, anche se purtroppo con due sconfitte arrivate per nostri errori di valutazione


Cosa può essere successo?


Probabilmente le prime quattro vittorie ci hanno spinto, forse, un po’ troppo oltre senza badare bene a quelle che devono essere le nostre prerogative. In quelle due giornate sono mancate la giusta disponibilità al sacrificio e un pizzico di umiltà che, però, abbiamo ritrovato da subito e domenica scorsa il risultato si è visto.


Una partita che ti ha soddisfatto?


Si e lo si è visto non solo per  la vittoria, ma anche per la prestazione. Pur non essendo stata particolarmente spettacolare dal punto di vista tecnico la partita è stata molto convincente nell’atteggiamento, nella presenza in campo e nella capacità di gestire tutte le situazioni. Essere stati rimontati a tre minuti dalla fine avrebbe potuto generare un atteggiamento diverso e invece siamo stati molto bravi e molto attenti: ho visto le risposte giuste.


E ora subito in campo.


Adesso è necessario confermare questa crescita e dimostrare di aver capito dove abbiamo sbagliato. Domenica sarà già un’altra partita molto complicata. Il cuore dice che la vogliamo vincere ma la testa deve capire che per farlo serve fare una grande prestazione.


E di fronte c’è Ferentum. Che squadra è?


Sono insidiosi e lo hanno dimostrato anche nella gara della scorsa settimana. Ho visto una squadra aggressiva e determinata, molto difficile da affrontare. Dovremo essere bravi a gestire i vari momenti della partita e soprattutto a prepararla con la giusta umiltà. Sappiamo attraverso quali armi passano i nostri risultati.


Risultati necessari in un campionato di ottimo livello.


Sì, il livello del campionato si è alzato molto e le partite sono tutte equilibrate. Pescara e Olimpus Roma hanno dimostrato di andare molto veloci, ma lo sapevamo già a inizio campionato. Sono due squadre strutturate per stare nelle posizioni di vertice, ma dopo di loro c’è grande equilibrio. Questo può essere un vantaggio o uno svantaggio. La nostra è una squadra che può permettersi di non temere nessuno ma allo stesso tempo non può sottovalutare nessuno: Se giochiamo al massimo possiamo essere competitivi contro tutti.


Anche perché ora si apre un trittico importante con il match infrasettimanale.


Dal punto di vista fisico siamo messi bene e ci stiamo allenando bene. La squadra è ben preparata e quindi possiamo affrontare il triplice impegno contando anche sul recupero di quasi tutta la rosa, compresa Erika Marrocco che sarà a disposizione. Ma per affrontare bene queste sfide dobbiamo essere bravi mentalmente, e per farlo sarà fondamentale già la partita contro Ferentum. Poi mercoledì arriva Pescara, non sarà una partita semplice e non è detto che si vinca, quindi per poterla affrontare bene dobbiamo arrivarci con lo spirito giusto che possiamo avere solo facendo una bella prestazione domenica.


Torna all'elenco NEWS
Powered By IT Euromedia Srl