Futsal Futbol Cagliari - Official Website

NEWS - LA FUTSAL FUTBOL CAGLIARI CORRE IN VISTA DEL CAMPIONATO; GIOVANI, NUOVA METODOLOGIA DI LAVORO E STAFF PREPARATO LA PAROLA A EFISIO PISANO, DIEGO PODDA E LUIS MARIMÓN

Pubblicazioni

NEWS

LA FUTSAL FUTBOL CAGLIARI CORRE IN VISTA DEL CAMPIONATO; GIOVANI, NUOVA METODOLOGIA DI LAVORO E STAFF PREPARATO LA PAROLA A EFISIO PISANO, DIEGO PODDA E LUIS MARIMÓN

Pubblicato il: 05/10/2018 - 16:04
Scritto da: Addetto Stampa - Matteo Piga
Stampa Articolo


Cagliari Futsal Femminile.png

La Futsal Futbol Cagliari procede a grandi passi verso l’inizio del campionato nazionale di serie B in programma sabato 6 ottobre con la trasferta di Pomezia contro la Fortitudo. Una stagione ufficiale ormai partita con le due gare di coppa (sconfitta contro Sestu in coppa della Divisione e grande vittoria contro San Paolo in coppa Italia) ma con alle spalle un’estate ricca di novità. Nuova metodologia di lavoro, tanti giovani, uno staff preparato e una società solida. Il percorso è tracciato e va gonfie vele con, di fronte, grandi prospettive future.

 

IL PRESIDENTE: EFISIO PISANO

Presidente, quando e da cosa è partita l’idea di puntare su un nuovo metodo di lavoro?

Tutto è partito da un'idea mia e di Diego Podda di provare a orientarci verso il futsal spagnolo, di cui Diego è profondo conoscitore. La Spagna, a livello internazionale, è un modello e un punto di riferimento per tutte le nazioni europee in questo sport. Ecco che allora abbiamo iniziato a seguire questo percorso. Nel frattempo si è aperta l'opportunità di avere Luis all'interno del nostro organico e da lì c’è stata una accelerazione, forse inaspettata anche per noi, ma che ha portato ancora più entusiasmo e ci ha dato un’ulteriore forza per investire tutte le nostre risorse su questa idea.

Quali obiettivi ci sono nel futuro della FFC?

Io e Diego in passato abbiamo avuto la fortuna di vedere a Cagliari grandi partite con nomi importanti del futsal nazionale e internazionale, per questo vorremmo riportare in città il futsal che conta che non può essere che quello della serie A1. Stiamo coltivando questo sogno per far rivivere a Cagliari le emozioni che abbiamo provato noi in quel periodo. Il Capoluogo della Sardegna merita un palcoscenico di questo tipo e noi metteremo tutte le risorse economiche e fisiche a nostra disposizione per poter raggiungere questo obiettivo. A questo proposito abbiamo già in programma degli eventi per avvicinare nuovi sponsor a questo sport. 

Per raggiungere questo sogno, avete costruito un gruppo di qualità. 

Si, per raggiungere quest’obiettivo ho la fortuna di essere affiancato da uno staff di primissima qualità e professionalità che tutte le altre società ci invidiano. Ma questa è anche un'opportunità che hanno i nostri giovani per poter emergere nel futsal. Anche su questo versante stiamo mettendo a disposizione dei nostri giovani e di tutti quelli che vogliono mettersi in gioco in questo sport le massime risorse e lo staff migliore. 

 Luis e Diego.jpg

 

IL MISTER: DIEGO PODDA

Diego dopo queste prime settimane di lavoro che sensazioni hai?

Sono molto contento. Abbiamo rispettato la tabella di marcia che ci eravamo dati, sia dal punto di vista del lavoro tattico che di quello fisico e di ambientamento-inserimento dei giocatori nuovi. È una squadra con tanti elementi nuovi che si stanno inserendo molto bene, tanto che sembra siano con noi già da tempo. Si è creato un bel clima sia negli allenamenti che nel lavoro. Abbiamo tanti giovani che dovranno fare esperienza e crescere e per questo sto chiedendo di farlo in fretta, soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. Non bisogna avere paura, essere giovani non deve essere un limite ma un punto di forza per entusiasmo, freschezza fisica e voglia di crescere.

Come sta andando la nuova idea di lavoro?

È una cosa alla quale avevamo parlato da diversi anni con Efisio Pisano. C’era la volontà di allargare lo staff e creare una filosofia di lavoro che portasse a perfezionare il nostro metodo, ad allargarlo ad altre figure. L’inserimento di Luis da questo punto di vista è fondamentale. Poi c’è l'importante collaborazione di tutto lo staff con Massimo Diana, Nicola Marcialis ed Emanuel Taberlet. Anche qui siamo in una fase embrionale e stiamo definendo le nostre linee guida e il nostro metodo.

Come state lavorando?

Programmiamo i lavori, li svolgiamo e li analizziamo. La programmazione è fondamentale, dalla prima squadra alle giovanili e la scuola calcio con un monitoraggio puntuale del percorso di crescita di ogni ragazzo. È molto importante condividere l’allenamento con tutte le figure dello staff e sarà ancora più importante l’analisi che si farà del lavoro. A breve avremo la possibilità di vedere i filmati degli allenamenti e delle partite grazie agli strumenti che la società ci mette a disposizione. Sarà un lavoro preciso che servirà per tutta la stagione e nel futuro e quando andremo a regime, ne trarremo tutti beneficio.

  

IL MANAGER: LUIS MARIMÓN ORDÁS

Luis, sei arrivato quest’anno per dare il tuo contributo. Come vedi il lavoro dopo un mese?

La squadra sta rispondendo molto bene al lavoro che stiamo facendo. Dal primo giorno hanno capito che la nostra idea è ‘lavorare'. Dobbiamo tracciare un solco e una differenza tra noi e le altre squadre e tutto parte proprio dal duro lavoro. Ora, dopo un mese di attività, siamo a buon punto ma c’è ancora tanto da fare. Abbiamo inserito nuove metodologie di lavoro per far crescere tutto il sistema Ffc e siamo contenti di come la squadra sta rispondendo alla nostra impostazione.
 
L’altra scelta chiara della società è stata quella di puntare sui giovani: a che punto sono anche loro?
 
Questo è un altro punto fondamentale, il lavoro con i giovani. Ma proprio perché sono giovani dobbiamo avere un po’ di pazienza. Abbiamo voluto creare il giusto equilibrio tra giocatori esperti, che servono anche per giocare nella categoria, e una parte importante di giovani. Questo perché lavoriamo per il futuro dando fiducia e opportunità ai ragazzi. Il nostro non è un lavoro solo per oggi ma soprattutto per il domani. Crediamo molto in questa strada e siamo contenti di come stanno rispondendo i ragazzi sui quali nutriamo grande fiducia. Tutti sono consapevoli di quello che devono fare ma, soprattutto i giovani, non si devono accontentare di essere qui e devono lavorare stando un passo avanti agli altri: siamo sulla strada giusta.
 
E la crescita dei giovani passa per uno staff preparato e qualificato.
 
Si, partendo dall’idea di Efisio Pisano che ha sempre voluto impostare un lavoro programmato nei dettagli, abbiamo puntato su uno staff preparato. Con un allenatore come Diego Podda di grande esperienza, formazione e un metodo di lavoro molto buono è stata posta una prima base solida. Poi son arrivato anche io a dare il mio contributo dal punto di vista organizzativo, metodologico e per dare una mano nella formazione dello staff che abbiamo anche rafforzato. Con noi lavorano professionisti preparati da Emmanuel Taberlet a Nicola Marcialis, Massimo Diana. Al pari dei ragazzi abbiamo creato lo stesso equilibrio con lo staff in un mix di allenatori esperti e nuovi tecnici che pian piano saranno inseriti perché i ragazzi e lo staff sono la base del nostro futuro.

Torna all'elenco NEWS
Powered By IT Euromedia Srl