Una partita per voltare pagina e riprendere il cammino. Domani alle ore 14, al PalaConi, si torna in campo per la terza gara di ritorno e sarà un altro scontro di vertice. Perché sbarca a Cagliari la Real Cornaredo, terza forza del campionato dietro la FF Cagliari e Domus Bresso. I lombardi si avvicinano al match di sabato con quattro risultati utili consecutivi (tre vittorie e un pareggio), l’ultimo sette giorni fa conquistato ai danni del Lecco. Per i rossoblu dopo il vittorioso scontro diretto al vertice contro Bresso è arrivato nel girone di ritorno il primo stop in campionato, con la sconfitta nel derby di sabato scorso contro Ossi. Un motivo in più per i rossoblu di cercare da subito di riprendere la corsa che fin ora ha portato alla vetta in solitaria, grazie ai 31 punti frutto di dieci vittorie un pareggio e una sola sconfitta. Per il Cagliari c’è anche il fattore gol grazie al miglior attacco (67 reti all’attivo) e la difesa meno battuta (27 i gol subiti). E allora anche domani la FFC vuole provare a far valere la sua forza, nonostante le difficoltà, quelle di una stagione impegnativa e di un campionato che nascono ancora tante insidie.

PODDA. “Anche questa settimana ci siamo allenati bene e siamo pronti per giocarci la gara di domani – sottolinea il tecnico rossoblu Diego Podda – a prescindere dal risultato di sabato scorso comunque avremmo dovuto affrontare al meglio la partita contro Cornaredo, anche perché arriva la terza in classifica che ha dei valori e solo tre punti in meno di noi. Sappiamo bene quali sono le difficoltà che queste partite nascondono, ma sappiamo anche molto bene che cosa dobbiamo fare per vincere”. Nonostante le difficoltà. “A volte le cose non escono benissimo, come è successo sabato scorso – dice Podda – non ci siamo nascosti dietro le nostre responsabilità, anzi. Ma non si può mettere in discussione nulla dopo una sola partita che non è andata bene. Anche se a volte, per prendere coscienza delle situazioni, bisogna toccarle con mano”. Adesso si volta pagina ma sempre con la massima attenzione. “Sembravo esagerato nel dire che il girone di ritorno è un altro campionato e che ci sarebbero state più difficoltà – ricorda il tecnico FFC – evidentemente conosco molto bene, per esperienza, queste situazioni. Le squadre hanno meno spazio per recuperare e i punti valgono di più quindi bisogna farsi trovare sempre pronti”. E la FFC lo è. “Dobbiamo mettere in campo le nostre qualità, le nostre conoscenze e il nostro modo di giocare: Questo è l’obiettivo di ogni partita. Domani come in tutte le altre – aggiunge Podda – è vero che avremo qualcosa in più perché veniamo da una sconfitta che fa male e se questa ha determinato la disponibilità di mettere qualcosa in più, benissimo – conclude Podda – questa stessa disponibilità dovrà esserci da domani fino alla fine del campionato. Sarà necessario fare qualcosa in più”.

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime News

A LECCO ARRIVA LA VITTORIA NUMERO 14. PODDA: MATCH INTERPRETATO BENE

A LECCO ARRIVA LA VITTORIA NUMERO 14. PODDA: MATCH INTERPRETATO BENE

Un gol per tempo e arriva la vittoria numero quattordici in campionato (2-0). Non si ferma nemmeno contro Lecco il cammino FF Cagliari e la sua voglia di proseguire in testa alla classifica. Eppure quella del pomeriggio era una trasferta insidiosa per i rossoblu che...

Club Sponsors

#FightForCagliari

FUTSAL FUTBOL CAGLIARI
PAGINA UFFICIALE

Segui FFC Cagliari

FUTSAL FUTBOL CAGLIARI
PAGINA UFFICIALE

Segui FFC Cagliari